Ci vorrebbe un Festival della noia

Ho come l’impressione che ci sia qualcosa che terrorizza la nostra società molto più del terrorismo e in modo crescente: la noia. Combattiamo quotidianamente una guerra contro la noia, in modo molto più accanito e sistematico che non contro il terrorismo internazionale. Ed è naturale, poiché la paura di annoiarsi ci tocca molto più da vicino. Lo... Continue Reading →

Annunci

Una terra piatta e spopolata

Buone notizie per tutti quei cittadini, politici e giornalisti quotidianamente ossessionati dagli immigrati: gli stranieri abbandonano il Polesine. Come del resto un po' tutti gli abitanti della terra tra i due fiumi. Non è esattamente una novità, ma il calo demografico della provincia di Rovigo meriterebbe un'attenzione e un'apprensione analoghe a quelle riservate per temi... Continue Reading →

Donne alla guida del volontariato

Sabato scorso l'Avis Provinciale ha eletto Barbara Garbellini alla guida del coordinamento per il prossimo triennio. Qualche settimana fa, anche l'Auser Provinciale aveva eletto la nuova dirigenza, guidata da Marinella Mantovani. Stiamo parlando, nel caso dell'Avis, della più grande associazione della provincia, che rappresenta migliaia di donatori di sangue e 52 Avis. E per quanto riguarda... Continue Reading →

La morte preferita

"Perché la gente si ostina a vivere nelle zone terremotate?" In questi giorni mi è capitato di leggere su Facebook pure questo dibattito. E' un po' la versione aggiornata del "Perché la gente ha costruito le case in cima al Vesuvio?" Se è vero che il mondo non sentiva affatto bisogno di questo nuovo dibattito,... Continue Reading →

Il corso aperto, il corso chiuso

No, vabbè, sul serio: contenti loro. Cioè quelli che vedono nel corso del Popolo aperto al traffico il nodo vitale del centro storico di Rovigo. Davvero: contenti loro. Perché sono pure in tanti e ben rappresentati nelle istituzioni, nella maggioranza come nell'opposizione.  Mi sono fatto l'idea che per il rodigino medio, Rovigo non sia altro... Continue Reading →

E ora dimentichiamoci di Gorino

Mi capita spesso di pensare che le cose siano molto meno semplici di come ce le raccontiamo. E quello che è successo a Gorino qualche giorno fa è sicuramente una questione molto più complessa di come ce la siamo racconta. Più complessa dei discorsi di chi sostiene le barricate anti immigrati, ma anche di chi riduce... Continue Reading →

Per la prima volta in edicola

Per la prima volta una roba scritta e disegnata da me, con l'apporto imprescindibile del mio socio Svarion, sbarca in edicola. Dopo "Scarafaggi", sinceramente, per tante ragioni pensavo che avrei lasciato i miei fumetti nel cassetto per un lungo periodo di tempo. Poi è arrivata una riunione di REM, durante la quale Monica, una delle menti... Continue Reading →

Quelli che lucrano sull’immigrazione

Di fronte al "C'è chi lucra sui profughi" di un primo cittadino in perenne ricerca di visibilità - tra panchine, cavalli e ronde - mi verrebbe spontaneo controbattere: e allora? Nel senso di: qual'è esattamente il problema? Mi rendo conto che, a monte, c'è una differenza di vedute che non riesco a colmare. Come quando, qualche... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑