Volontari, soccorritori e supereroi

La foto che correda questo articolo è una delle immagini promozionali usate da un’associazione lombarda, BresciaSoccorso, per “reclutare” nuovi volontari soccorritori. Quasi tutte le immagini relative a questa campagna sono sparite dal web, dopo una polemicona montata su Facebook nei giorni scorsi.

Partita, pare, dalla pagina Facebook di un rodigino (Clienti&Pazienti), la tempesta di critiche riguarda ovviamente le scelte di comunicazione dell’associazione, non certo l’associazione stessa (anche se, nella guerriglia a chiacchiere del “popolo del web”, non escluderei che qualcuno abbia sparato bordate qualunquiste sui volontari e sul volontariato). Lo “scivolone” della campagna è nello slogan “Quando chiami il 118 ti salviamo noi volontari”, che ha fatto infuriare il personale medico.

Non è interessante la polemica in sè (figuriamoci), quanto alcuni elementi al centro del “dibattito”. In particolare due: il ruolo dei volontari e l’immagine che danno i volontari di se stessi. Le critiche, infatti, sottolineano che lo slogan è infelice perchè travisa il reale funzionamento della catena del soccorso, in cui operano non solo i volontari, ma soprattutto il personale medico specializzato. L’altro tema che va per la maggiore nella polemica sono i volontari che “se la tirano”, si rappresentano come eroi, si mettono in mostra e così via.

Ci sarebbe da dire, semplicemente, che è tutto sacrosanto. L’associazione, in un comunicato, spiega di aver scelto “toni provocatori” e di non essere stata compresa. Pazienza, capita. Lo slogan non è dei più felici. E’ verissimo che un volontario non può sostituire il personale medico. Che ovvietà: i volontari non sono professionisti, ma persone preparate per offrire un supporto di base, collaborando con i servizi per garantirne un funzionamento. Fine? No.

C’è anche da dire un’altra cosa: che i volontari fanno molto comodo al sistema di welfare italiano, che in nome della “sussidiarietà” collabora con il mondo non profit per garantire servizi a chi ha bisogno. Teniamoli d’occhio, però, i confini di questa sussidiarietà. Perchè è verissimo che i volontari non sono professionisti e che non dovrebbero descriversi come tali, ma è altrettanto vero che sono un elemento portante, senza cui molti servizi tracollerebbero.

Facciamoci delle domande. Certo, dire che “senza di noi il 118 non esisterebbe” è pura provocazione. Però a Rovigo ci sono due mense popolari, una gestita dai frati cappuccini e l’altra da un’associazione di volontariato, la San Vincenzo De Paoli. L’accoglienza notturna di persone senza casa è garantita da un’associazione. Il trasporto sociale per gli anziani funziona grazie ad associazioni di volontariato. Il pulmino per i disabili funziona grazie a due associazioni di volontariato, che hanno preso in carico il servizio dopo che il Comune lo aveva tagliato. Chiediamoci se tutto questo funzionerebbe allo stesso modo, senza volontari.

Chiediamoci anche se è giusto che sia così. Chiediamoci, ad esempio, perchè ci indigna (giustamente) l’idea che il 118 funzioni esclusivamente grazie ai volontari, mentre riteniamo normale che l’accoglienza di persone disagiate possa essere affidata a frati e associazioni, in cui operano persone dalle mille qualità e capacità, ma non certo professionisti.

Facciamoci anche qualche domanda su come vorremmo che i volontari si rappresentassero. Ci sarà pure una via di mezzo tra l’autoesaltazione in stile supereroi e la triste e mesta scuola di pensiero che i volontari devono essere discreti, silenziosi, invisibili. In altre parole, Bresciasoccorso avrà anche cannato la sua campagna di comunicazione, ma questa (inutile) polemica ci dice molto di come il volontariato è visto e vissuto da cittadini, professionisti e dagli stessi volontari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...